wargameitaliablog

wargameitaliablog
Blog italiani di gioco, pittura, storia... wargames

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

sabato 19 luglio 2014

Uniforms of Sardinian Army 1793-1796

Sardinian Infantry: Infantry Grenadiers, Chasseurs and Flank companies officers
La Marina Regiment N.C.O.
The Kingdom of Sardinia-Piedmont was at war with revolutionary France, from 1793 to 1796. During these years his army defended the Piedmont. The Royal Troops sardines year fought many battles in the Alps, on the Ligurian coast, in the siege of Toulon and the first Italian campaign of Napoleon.
Below, I present the uniforms of the infantry of the Kingdom of Piedmont-Sardinia, during the revolutionary wars and the first Italian campaign of Napoleon.
Outside Italy, very little is known on the role Sardinian-Piedmontese army of that period. Even fewer know its uniforms.
Sometimes the Piedmontese soldiers are confused with the Neapolitan army or the Spanish one!
·         SARDINIAN INFANTRY 1793-1797
In the period 1793-1797 the Sardinian infantry consisted of:
-          1 Guards Regiment (now the Regiment of Grenadiers of Sardinia);
-          1 Royal Regiment of Grenadiers (grantieri and chasseurs);
-          9 regiments of ordinance (volunteers recruited among the subjects of the kingdom);
-          11 foreign regiments (mostly Swiss mercenaries and German);
-          14 provincial regiments (recruited by conscription);
-          Specialist Infantry (Frigate Battalion and Encampment Legion);
-          Various units of Light troops, mainly the Light Troops Legion (today is a force of police, the Guardia di Finanza).
Usually the order and provincial regiments bore the name of a city, province or region, but with a few exceptions:
-          Guards Regiment (Reggimento Guardie)
-          The Navy Regiment (Reggimento La Marina)
-          The Queen Regiment (Reggimento La Regina)
-          Battalion of Fregate (Battaglione delle Fregate)
-          Legion of Camps/Encampments (Legione degli Accampamenti).
The foreign regiments bore the name of their colonel, except the following:
-          Regiment Lombardy (Reggimento Lombardia) (formally considered national, but foreigners)
-          Oneglia Regiment (formally considered provincial, but foreigners)
-          Royal German Regiment (Reggimento Real Alemanno)
-          Chablais Regiment (Reggimento Chiablese) 
-          Valais Regiment (Reggimento Vallesano)
-          Bern Regiment (Reggimento Bernese)
-          Grisons Regiment (Reggimento Grigione).
Generally, the regiments were made up of two battalions of infantry and flank companies of Grenadiers and Chasseurs (Cacciatori).
Regiment        →        2 battalions.
Battalion         →        4 Fusilier companies,
2 Grenadier companies,
1 Chasseur company,
1 Reserve company.
At the beginning of 1793 all the regiments of national and foreign ordinance had a force of 1,385 men, including officers.
Links about the Piedmontese army:
Links about the uniforms and flags of the army of Piedmont:

Il Regno di Sardegna è stato in guerra con la Francia rivoluzionaria, dal 1793 al 1796.
In questi anni il suo esercito ha difeso il Piemonte. Le Reali Truppe sarde anno combattuto numerose battaglie sulle Alpi, sulla costa ligure, all'assedio di Tolone e nella prima campagna d'Italia di Napoleone.
Di seguito, presento le uniformi della fanteria del regno di Sardegna-Piemonte, durante le guerre rivoluzionarie e la prima campagna d'Italia napoleonica.
Al di fuori dell'Italia si conosce molto poco il ruolo dell'esercito sardo-piemontese di quel periodo. Ancora meno si conoscono le sue uniformi.
All’estero talvolta i soldati piemontesi sono confusi con l'esercito napoletano o con quello spagnolo!
·         Fanteria Sarda 1793-1797
Nel periodo 1793-1797 la fanteria sarda era formata da:
-          1 Reggimento Guardie (attuale Reggimento Granatieri di Sardegna);
-          1 Reggimento di Reali Granatieri (granatieri e cacciatori);
-          9 reggimenti di ordinanza (volontari reclutati tra i sudditi del regno);
-          11 reggimenti stranieri (in maggioranza mercenari svizzeri e tedeschi);
-          14 reggimenti provinciali (reclutati con la leva obbligatoria);
-          Truppe specialistiche (Battaglione delle Fregate e Legione degli accampamenti);
-          Varie unità di Truppe leggere, principalmente la Legione Truppe Leggere (oggi è una forza di polizia: la Guardia di Finanza).
Di solito i reggimenti di ordinanza e provinciali portavano il nome di una città, provincia o regione, ma con qualche eccezione:
-          Reggimento Guardie
-          Reggimento La Marina
-          Reggimento La Regina
-          Battaglione delle Fregate
-          Legione degli Accampamenti
I reggimenti stranieri portavano il nome del loro colonnello, tranne i seguenti:
-          Reggimento Lombardia (formalmente considerato nazionale, ma composto da stranieri)
-          Reggimento Oneglia (formalmente considerato provinciale, ma composto da stranieri)
-          Reggimento Real Alemanno
-          Reggimento Chiablese
-          Reggimento Vallesano
-          Reggimento Bernese
-          Reggimento Grigione
In genere i reggimenti erano costituiti da 2 battaglioni di fanti e da compagnie scelte di granatieri e cacciatori.
Reggimento    →        2 battaglioni.
Battaglione     →        4 compagnie di Fucilieri,
2 compagnie di Granatieri,
1 compagnia di Cacciatori,
1 compagnia di riserva.
All’inizio del 1793 tutti i reggimenti d’ordinanza nazionali ed esteri avevano un organico di 1.385 uomini, ufficiali compresi.
Link sull’esercito piemontese:
Link sulle uniformi e bandiere dell’armata piemontese:


ORDER OF BATTLE 1796 - ORDINE DI BATTAGLIA 1796



Austrian-Sardinian Army, 1796

CinC: Michelangelo Alessandro Colli-Marchini

General Provera Corps
44th IR Belgiojoso (Austrian - 2 bns. & 2 Grenadier companies)
Gyulai Freicorps  (2 Austrian bns.)
Forces at La Pedaggera (brigadier general Brempt)
Vercelli Infantry Regiment (2 bns.)
Real Alemanno Infantry Regiment (2 bns.)
Genova Infantry Regiment (2 bns.)
Chiablese Infantry Regiment (2 bns.)
Pioneer Corps (1 bn.)
Bormida Vanguards (Colonel Colli da Vigevano)
2 Chasseur bns. & 2 Chasseur companies
Acqui Infantry Regiment (2 bns. & 2 Chasseur companies)
Tortona Infantry Regiment (1 bn.)
1 Coatian bn.
3 Militia companies
Fortified Camp of Ceva (General Vital)
Oneglia Infantry Regiment (2 bns. & 2 Grenadier companies)
Savoia Infantry Regiment (2 bns.)
Guards Infantry Regiment (1 bn.)
Valais Infantry Regiment "Stettler" (3 bns.)
2 Grenadier bns. (del Carreto & de la Tour)
Tanaro vanguards (brigadier general Dichat)
Light Troops Legion (2 bns.)
Torino Infantry Regiment (2 companies)
Chasseurs & Grenadiers of the  Light Troops Legion (6 companies)
Franc Chasseurs & Nice Chasseurs (11 companies)
Bicocca Camp (San Michele Mondovì)
Royal Grenadiers Regiment (2 bns.)
Austrian garrison (1 bn.)
Dichat’s Grenadier Regiment (2 bns.)
Mondovì Infantry Regiment (2 bns. & 1 Chasseur company)
Reserve troops: 5 half battalions


 INFANTRY UNIFORMS - UNIFORMI DI FANTERIA









Guards Regiment

Chiablese and La Regina Regiments
(Drum major and drummer)

Schmidt and La Marina Regiments
(Grenadier officer and officer)
Light Troops Legion (Legione Truppe Leggere)


9 commenti:

  1. ottimo post su un esercito poco conosciuto!
    bel lavoro.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luca,
      magari potrebbe esserti d'ispirazione per una delle tue creazioni, per i soldatini possono andar bene dei prussiani della guerra dei sette anni, si avvicinano abbastanza tranne per i granatieri.
      A presto

      Elimina
    2. userò sicuramente le informazioni del tuo blog appena ne avrò l'occasione!
      ciao

      Elimina
  2. Da non dimenticare il libro "Etat gènèral des uniformes des troupes de S.M. le Roy de Sardaigne" di Stagnon del 1789 ripubblicato in copia anastatica da l'editrice artistica Savigliano (Cuneo) nel 2011

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scordavo... Grazie di avermi citato

      Elimina
    2. Molte grazie Giorgio,
      Oltre che alla fondamentale opera di Crociani e Brandani edita dallo SME "L'Armata Sarda" ho attinto al volume di Giorgio Cavalieri "Uniformi piemontesi 1671-1798"; L'Arciere editirice.
      Cercherò in giro il libro che mi consigli grazie.
      Per la citazione, era doverosa.
      Ciao

      Elimina
    3. Questo di Cavalieri sono anni che lo cerco.... pare esaurito ovunque.

      Elimina
    4. Comunque non si discosta molto dal sito web http://www.bandieresabaude.it/Bandiere033.html
      Ci sono le medesime illustrazioni sugli schemi delle uniformi più o meno.

      Elimina
  3. Ciao, sono l'autore del sito (ancora da completare...) Napoleon in Piedmont che gentilmente citi nei link su questa pagina. Ho già aggiunto in bibliografia il link a questa pagina del tuo bellissimo sito! Grazie.
    Buon anno 2015

    RispondiElimina